20 dicembre 2017

Infrastrutture: 4,7 miliardi per l'Isola



“Il processo di ammodernamento del sistema infrastrutturale isolano, dipende dalla capacità della Regione di esigere dallo stato - anche attraverso i grandi enti pubblici – il rispetto degli impegni assunti”.
E’ l’incipit con cui del segretario Regionale Cna Francesco Porcu e il presidente regionale di Cna Costruzioni Antonello Mascia commentano il report “Le infrastrutture strategiche - Risorse disponibili e ripartizione territoriale” predisposto dagli uffici studi di CNA Sardegna che fa il punto sullo stato dell’arte , costi, disponibilità e fabbisogno delle infrastrutture strategiche di interesse della Sardegna rispetto alle varie fonti di finanziamento.
Ammonta a 4,7 miliardi il costo delle infrastrutture strategiche di interesse della Sardegna alla data del 31 maggio 2017. Rispetto al costo complessivo dell’infrastrutturazione nazionale, pari a 277,8 miliardi, il dato regionale rappresenta una quota pari al 2%, a fronte di quote dell’8% per superficie territoriale e del 3% per popolazione residente (in termini di investimenti in opere pubbliche, nella media degli ultimi anni, il peso della Sardegna si attesta sul 4%). E’ quanto si evince dal rapporto "Le infrastrutture strategiche – Risorse disponibili e ripartizione territoriale" presentato alla VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei deputati lo scorso luglio.


CS - Infrastrutture Strategiche 20_12_17.pdf RS - Infrastrutture Strategiche 20_12_17.pdf